Effetto antistaminico della vitamina C

pollen allergy

Le allergie sono in continuo aumento, soprattutto tra le nuove generazioni. In Italia gli allergici sono il 35% della popolazione: il 20% dei bambini e il 15% degli adulti. Le allergie sono largamente il risultato del rilascio di istamina nel nostro organismo. La vitamina C possiede una documentata azione antistaminica e, se regolarmente assunta in quantità adeguate, può essere di grande aiuto nei fastidiosi disturbi allergici.

Uno studio del 1980 aveva messo in evidenza che livelli di acido ascorbico nel sangue sotto i 7mg/100ml erano associati con livelli di istamina circolante significativamente più alti della norma. Successivamente altri studi hanno mostrato che 2g di vitamina C abbassavano i livelli di istamina tra il 38 e il 40% per circa 4 ore.

Sembra che la vitamina C agisca distruggendo la struttura molecolare dell’anello imidolico della molecola di istamina e allo stesso tempo attivando i meccanismi di disintossicazione. In questo modo i livelli circolanti nel sangue si riducono e i sintomi allergici migliorano.

Il nostro corpo non è in grado di produrre vitamina C e quindi dipende totalmente da quella ingerita con gli alimenti. Ma per una efficace terapia “antistaminica” la quota alimentare non è sufficiente, anzi, spesso alcuni alimenti che la contengono potrebbero essere controindicati nelle allergie (per esempio gli agrumi).

E’ quindi necessaria una integrazione a dosaggi non inferiori a 2g al giorno.

Dr.Francesco Perugini Billi©

Bibliografia


Vitamina C – Quale integratore acquistare

Please follow and like us:
Pin Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: