“Nessuna correlazione”

Da un post pubblico di Carlo Pompei – 10 Marzo 2021

Cardiopatico ingoia un HAMBURGER.
SOFFOCA, ma muore di INFARTO.
Nessuna correlazione: l’hamburger non era SCADUTO.

Una iperbole per cercare di spiegare che la correlazione generica (con-seguenza) è sempre presente in atti ed avvenimenti susseguenti.
In questo caso, sapere che il cibo non fosse nocivo, è ininfluente: la causa di morte è collegata ad aver mangiato, sì, ma con modalità sbagliate, le quali hanno prima provocato il soffocamento che a sua volta ha generato un infarto in un soggetto cardiopatico.

Ciò che cambia, quindi, è il grado di correlazione in funzione di modalità, predisposizione, attenzione e cura.
Affermare “SAREBBE MORTO LO STESSO ANCHE SENZA MANGIARE” oppure “NON È MORTO PER QUESTA O QUELLA CAUSA” è, al pari, una inesattezza, senza avere prove inappellabili.

La prima è una sciocchezza che va per la maggiore, anche se furbescamente sottintesa; la seconda è una semplice ipotesi da verificare: NON ESSERE QUALCOSA non corrisponde ad ESSERE QUALCOS’ALTRA DEFINITA, ma INDEFINITA, tutto e niente.
Lo sciacallaggio mediatico sugli effetti dei vaccini è semplicemente scandaloso.


Da un post pubblico di Carlo Pompei 3 Marzo 2021

Purtroppo la percezione dell’utilità del vaccino è sovrastimata e la sua potenziale ed eventuale pericolosità è sottostimata.

Il veicolo “pubblicitario” adottato dal mainstream, coadiuvato dalla paura, hanno contribuito ad amplificare questa percezione a senso unico.
Basterebbe interrogarsi sul perché tutti i decessi causati da aggravio di altre patologie – conseguenziale al coronavirus – siano stati indistintamente associati al Covid come (unica) causa e tutti quelli post vaccino e/o richiamo siano stati associati in maniera inappellabile ad altre patologie, poiché non è (non sarebbe) “possibile stabilire una causa/effetto diretta”.

Come a dire che sia impossibile che un vaccino sperimentale provochi la morte, poiché si tratta di qualcosa finalizzata a salvare vite.
Come a dire, siccome “non posso” dimostrare A, è (sarà) sicuramente B.

Ciò legittima un pseudo ragionamento indotto, ovvero quello secondo il quale, senza vaccini, sarebbero morte più persone: semplicemente indimostrabile come non è dimostrabile salvarsi nel fare o non fare qualcosa, aumentano o diminuiscono le probabilità su grandi numeri, sicuramente, ma non sono scongiurate del tutto e soprattutto non nel singolo caso.

Giocare con i numeri statistici è una brutta abitudine, rinforzata nell’ultimo anno trascorso; giocare con la vita di un singolo senza avere prove documentali accreditate generiche e verifiche personali specifiche, è un crimine.

Chiamarlo approccio scientifico è un insulto all’intelligenza, prima ancora che al concetto stesso di scienza.

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Già il 20 Febbraio 2021 ricordiamo Lutto nei Carabinieri di Trapani. E’ morto il vice comandante Maniscalco”

Please follow and like us:
Pin Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: